Archivio Attivo Arte Contemporanea http://www.caldarelli.it

 

Galleria d'Arte Il Salotto via Carloni 5/c 22100 Como
Minima Poetica

collezione di microlibri di arte e poesia

Inìsero Cremaschi
CATTEDRALI
con un'opera originale di Bruno Signorini

Minima Poetica n. 38
20 pp. cm 3 x 4,5 - 2007
lingua: italiano
50 esemplari numerati e firmati


Un assaggio:

MAGONZA

Non risalirò il fiume Reno
fino alla città di Magonza
cercando l’oro dei Nibelunghi,
ma per ammirare la cattedrale,
nata prima dell’Anno Mille.
La voce popolare annunciava
l’imminente fine del mondo,
e per la salvezza dell’anima,
nel 975, gli architetti posero
la prima pietra della basilica.
Dopo la stagione del terrore,
tutte le campane annunciarono
che la pestilenza era sconfitta.
La gente intonò il Deo Gratias.

Ora per la salvezza dell’anima
non si fondano più cattedrali.
Estinti i terrori medievali,
ci resta unicamente l’incubo
per il prossimo Anno Mille.

Un commento: Le cattedrali sono sempre state la passione di Cremaschi (ha scritto anche un romanzo sull’argomento). Qui, come in diapositive o cartoline smaltate e scintillanti una rassegna di cattedrali italiane ed estere per riscoprire il senso dell’architettura: ricerca di Dio e di noi stessi. (Luigi Picchi)

Como, Milano, Venezia, Brescia, Parma, Magonza, Traù, New York, Mistras, Barcellona....sono le cattedrali poetiche di Inìsero Cremaschi; luoghi offerti ai segreti della mente e alle convivenze con l'anima; luoghi che conoscono da millenni il peso della vita e della morte; oasi di pietra, grandiose e fragili che sembrano librarsi nello spazio; luoghi dove smarrisi per ritrovarsi e dove la penombra dà vita alle luminose vetrate spirituali. Ed è proprio su questo aspetto che l'artista e architetto Bruno Signorini ha incentrato le sue opere: acquarelli su carta che si ispirano alla luce filtrata dalle vetrate. Luce e colore con il quale configura un linguaggio astratto con cui dà forma concreta al proprio bagaglio di emozioni. Segni e macchie cromatiche strutturate, frutto di gesti meditati che attingono a riminiscenze storico-culturali. Immagini che idealmente ci restituiscono la magnificenza di luoghi che sono prodigi d'arte, progettate da abili mani, come vascelli fantastici per avvicinarci al mondo degli Dei. (Rosabianca Mascetti)

Inìsero Cremaschi di origine parmense (1928 Fontanellato PR), naturalizzato milanese, da anni risiede nel bresciano. Giornalista, redattore editoriale e critico letterario, scrittore, poeta. In poesia ha pubblicato le raccolte L'Annuncio (Schwarz 1956) Cento cavalli grigi (Sciascia 1958) Il giudizio (Leonardi 1959) Poesie cortesi e scortesi (Starrylink 2004) Poesie in regalo (Starrylink 2005). Come narratore ha pubblicato A scopo di lucro (Mondadori), Cuoio nero (Rizzoli) Il mite ribelle (Editoriale Nuova De Agostini) Dossier Estraterrestri (Rusconi - in collaborazione con Gilda Musa) Le Cattedrali, Giocattoli, Il cielo di Tedolinda (Polistampa). Per ragazzi Zoo in soffitta (Mursia) Le grotte di Marte (Piccoli) La regina dei prati e La figlia di Gengis Khan (Signorelli). Disc-jockey, curatore di Tuttilibri RAI-TV, promotore della fantascienza italiana con l'antologia Universo e dintorni (Garzanti) e la collana Andromeda (Dall'Oglio). Ha sceneggiato otto telefilm per la RAI, fra i quali il famoso A come Andromeda in cui ha anche sostenuto una parte come attore.

Bruno Signorini si è laureato in architettura presso la Facoltà di Architettura di Firenze, vive a Perugia (sua città natale 1924) dove ha lo studio di architetto. E' stato titolare della cattedra di architettura e scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Perugia. Opera nel campo dell'architettura, dell'urbanistica e del design in varie regioni d'Italia ed all'estero, partecipa a concorsi nazionali ed internazionali. Da anni è impegnato nella sperimentazione estetica e nella pittura, attività parallela a quella di architetto.

 

Il Copyright © relativo ai testi e alle immagini appartiene ai relativi autori per informazioni scrivete a miccal@caldarelli.it
Entire contents are under copyright ©. All rights reserved. For information write us through e-mail miccal@caldarelli.it

TORNA ALL'INDICE | HOME