Archivio Attivo Arte Contemporanea http://www.caldarelli.it

 

L'Alfabeto di Erté

Stampa Aternativa
Nuovi Equilibri
Viterbo
ISBN 88-7226-666-1

26 tavole, formato cartolina, del famoso alfabeto di Erté, pseudonimo di Romain de Tirtoff (San Pietroburgo 1892-Parigi 1990) uno dei massimi esponenti dell'Art Déco. Le sue figurette femminili, raffinatissime, sono l'espressione del favoloso immaginario di una società privilegiata, che trovava, nella ricchezza e nell'evasione, rifugio dai problemi sociali, economici, politici che minacciavano il mondo occidentale tra le due guerre. Per tutta la vita Erté ha perseguito questo ideale di raffinatissima cultura di evasione, sapendo affascinare e mantere vivo il sogno degli "anni ruggenti". Discendente da una famiglia dell'alta società della Russia imperiale, iniziò la sua carriera nel 1913 disegnando modelli per il famoso sarto parigino Poiret. Seguì una lunga carriera di costumista e scenografo per Maurice Chevalier e Mistinguett, per il Théatre Femina, per le Folies Bergères, l'Opera ma anche per il teatro impegnato, con Cocteau, Poulenc, Shaw e il cinema hollywoodiano e la Metro-Goldwyn-Meyer. Fu anche disegnatore di gioielli, artista, scultore, collaborò con famose riviste come la "Gazette du Bon Ton" a Parigi e "Harper's Bazar" a New York; nel 1969 illustrò persino un volume dei Beatles.
Il suo gusto, decorativo floreale ed elegantemente stilizzato, trovò un nuovo periodo di fortuna dopo la grande mostra che il Metropolitan Museum di New York gli dedicò nel 1968 confermandolo, ancora una volta, come un grande delle arti decorative che ha saputo lasciare una sua impronta personale, di grande interesse ancora ai nostri giorni.
(R.M.C.)


Il Copyright © relativo ai testi e alle immagini appartiene ai relativi autori per informazioni scrivete a miccal@caldarelli.it
Entire contents are under copyright . All rights reserved. For information write us through E-mail miccal@caldarelli.it

TORNA ALL'INDICE